La tecnologia al servizio della mediazione creditizia ma la componente umana è fondamentale
Altri Finanziamenti

La tecnologia al servizio della mediazione creditizia, ma la componente umana è fondamentale

Cambia il mondo della mediazione creditizia e della consulenza finanziaria, che si evolvono in relazione alle nuove tecnologie e alle novità del prossimo futuro, sicuramente diverso rispetto a quanto possiamo immaginare oggi. L’evoluzione tecnologica negli ambienti lavorativi accelera il ritmo del cambiamento, non in maniera lineare, come molti si aspetterebbero, ma esponenziale. Secondo gli esperti, questo tipo di crescita è così veloce da provocare un vero e proprio salto qualitativo.

Nella recente Convention Auxilia Finance 2018 l’intervista ad Angelo Deiana Presidente di Confassociazioni ha messo in risalto l’importanza di come, oggi, anche nella mediazione creditizia e del fintech, anticipare le tecnologie possa davvero fare la differenza.

«Il futuro non è più quello di una volta» ha spiegato il presidente nell’intervista. «La vita professionale di ciascuno di noi era composta, fino a poco tempo fa, da una quaranta anni circa, da trascorrere in una o più aziende. Oggi invece bisogna aprirsi verso orizzonti temporali molto più corti, quindi è necessario comprendere le tecnologie ed integrarle nella propria attività». Tuttavia, il lato umano è prioritario e fondamentale. «Da qui nasce il tema dell’ibrido: è necessario costruire una cosiddetta consapevolezza tecnologica, nella quale prevale comunque il lato umano». In parole povere, è fondamentale l’importanza delle cosiddette soft skill, come l’intelligenza emotiva, la capacità di relazionarsi ed apprendere le novità, il pensiero critico e l’affidabilità. La crescita individuale deve essere vista come un contributo alla crescita aziendale.

«Nel contempo bisogna rendersi conto che il Fintech avanza come l’acqua, valicando ogni tipo di ostacolo» prosegue il Presidente di Confassociazioni, «bisogna quindi innanzitutto non trascurare fenomeno, anzi cavalcarlo; tutte le categorie dei consulenti finanziari, e i consulenti del credito, nonché tutti coloro che interagiscono col sistema bancario, devono comprendere che La tecnologia è il supporto e la persona, professionalmente evoluta, è il “goleador” ».