Le startup mature in Italia ed in Europa, la situazione
Auxilia Finance Blog

Le startup mature in Italia ed in Europa, la situazione

Poco convincenti i dati relativi alle cosiddette “startup mature” italiane: il nostro Paese si trova infatti in fondo alla classifica. E’ infatti presente una sola impresa tricolore tra le “scaleups” più grandi in Europa.

Cos’è una startup matura?

Una startup matura, o scaleup, è un’impresa che opera nei cosiddetti settori innovativi e vive un momento di particolare crescita ed espansione, stringendo accordi strategici con grandi imprese. Dunque, è una startup che ha già superato la fase iniziale di imposizione sul mercato e mira al raggiungimento di obiettivi specifici.

Il report 2017

Secondo i risultati di una recente analisi pubblicata nel report 2017 di ScaleEurope dell’associazione Mind the Bridge – Startup Europe Partnership, le scaleup europee ammonterebbero ad oltre 4.200 imprese e 58 miliardi di dollari raccolti, equivalenti allo 0,33% del Pil della Ue. 

A livello europeo, la Gran Bretagna primeggia con il 34% delle scaleup europee, concentrando finanziamenti pari al 35% di tutti i capitali disponibili nel continente. Con la Brexit, il settore delle scaleup perderà circa 20 miliardi di dollari, destinate alle imprese britanniche. Inoltre, l’Europa perde la nazione più rappresentativa, che ha permesso lo sviluppo di 1,412 aziende. Il danno è evidente e si prevede un vero terremoto economico.

Dopo la Gran Bretagna, troviamo le “big” Germania e Francia, che hanno raccolto rispettivamente 10 e 6,6 miliardi. La Germania ospita 442 scaleup, pari all’11% del totale, ed è comunque ben distanziata dagli inglesi. La Francia ha invece un numero maggiore di startup mature, ben 513, ma in grado di attirare meno capitali. Nella particolare classifica bisogna anche tener conto di casi decisamente particolari, come la Svezia: è quarta con 279 imprese, ma la metà dei capitali raccolti, pari a 2,1 miliardi di dollari, riguarda un’unica azienda, Spotify. Alla Svezia seguono, nell’ordine, Spagna, Olanda, Danimarca, Irlanda, Finlandia, Svizzera. L’Italia è soltanto 11esima, con 135 imprese innovative nel territorio ed un giro d’affari di 900 milioni di dollari. Il dato significativo è che un quarto delle startup italiane sono diventate “mature” nel 2016, grazie ad importanti finanziamenti. 

I big ed i marchi celebri

Nei cosiddetti big, scaleup più importanti e significative, il report identifica 86 aziende, che assieme valgono bel 25 miliardi di dollari. In questo segmento, l’Italia è rappresentata da un’unica azienda, Yoox. Tra i più noti a livello europeo, possiamo annoverare Deliveroo, Just eat, Trivago, Zalando, Blablacar. Per poter scaricare il report completo ed ottenere informazioni più dettagliate, consultate il sito ufficiale di Startup Europe Partnership e chiedete informazioni anche a noi di Auxiliafinance!