In calo le richieste di surroghe nel 2017
Mutui

In calo le richieste di surroghe nel 2017

La richiesta di mutui e di surroghe registra una dinamica negativa, con un calo del -10,3%. Soltanto nel mese di dicembre, il calo si attesta al -15,9%.

I dati sono stati rilevati dal Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF e non devono essere visti in maniera negativa: la dinamica negativa è infatti imputabile al numero più esiguo di richieste di surroga, in quanto è in calo il numero dei potenziali richiedenti per i quali la portabilità del mutuo si rivela un’operazione conveniente. Le nuove erogazioni, invece, procedono a gonfie vele supportando la ripresa del mercato immobiliare.

Il mercato dei mutui beneficia della crescita del numero delle compravendite e della riduzione degli acquisti effettuati in contanti con risorse già in possesso delle famiglie, che negli scorsi anni erano predominanti. Viene inoltre favorito dalla migliore situazione economico-finanziaria delle famiglie, dai tassi contenuti e dai prezzi delle abitazioni residenziali spesso molto convenienti.

Dalle statistiche emerge inoltre un ulteriore aspetto positivo: l’importo medio richiesto è in evidente crescita, con € 127.505, registrando un +1,7% rispetto a dicembre 2016 con un incremento di +6.312 euro dall’inizio dell’anno. Il trend positivo è anche condizionato dalla riduzione delle surroghe, che mediamente si attestano su importi più contenuti.

La classe di importo per i mutui richiesti 2017 è quella compresa tra i 100 ed i 150 mila euro (29,3% del totale); rispetto ai dati 2016, crescono le richieste per la fascia di importo superiore ai 150 mila euro (+1%) rispetto a quella inferiore ai 100 mila.

Secondo Simone Capecchi, Executive Director di Crif :”Il 2017 è stato un anno a doppia faccia per le richieste di mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane: il rallentamento delle surroghe che aveva inciso notevolmente sulle performance degli ultimi anni ha infatti oscurato le buone performance dei nuovi mutui che stanno supportando la ripresa del mercato immobiliare” Precisa inoltre che per il 2018 “ci attendiamo una ulteriore crescita delle richieste di nuovi mutui, ancora favorita dal mantenimento dei tassi di riferimento ai minimi”.

Per saperne di più, consulta la sezione mutui casa di Auxilia Finance.