mutuo con cap Auxilia Finance
Mutui

Come funziona il Mutuo con Cap?

Non tutti sanno che oltre il mutuo a tasso fisso o variabile, Auxilia Finance è in grado di offrire ed erogare alla propria clientela un altro interessante prodotto “ibrido”: il mutuo con tasso variabile con CAP.

Che cos’è il Mutuo con Cap e come funziona? Si tratta si un finanziamento di medio-lungo termine: il cliente mantiene gli stessi vantaggi del mutuo a tasso variabile, ma ha la possibilità di porre in sede di sottoscrizione un tetto massimo all’innalzamento dei tassi d’interesse.

Scopriamo meglio in questa guida cos’è il mutuo con Cap, come funziona e quali sono i vantaggi.

Mutuo con Cap: quali sono le sue caratteristiche?

Come già anticipato il mutuo con Cap è un mutuo a tasso variabile in cui l’ammontare degli interessi varia in base all’andamento dell’Euribor ma, a differenza del variabile standard, l’opzione CAP consente al sottoscrittore di fissare a priori un tetto massimo (il c.d. CAP rate) al tasso di interesse per “proteggersi” da eventuali oscillazioni verso l’alto dei saggi.

Il funzionamento di questo prodotto creditizio ci fa capire quale siano i vantaggi per il mutuatario: il tasso di interesse non potrà mai andare oltre un certo limite predefinito dal contratto stesso.

Se il tasso d’interesse dovesse aumentare, e superare la soglia prestabilita, il mutuatario non dovrà mai pagare un tasso superiore alla soglia stabilita in sede contrattuale.

In questo modo, si capisce la “protezione” e la sicurezza derivante da un mutuo variabile con Cap.

Nel caso in cui il tasso d’interesse fosse inferiore al tetto massimo, il calcolo degli interessi avverrebbe in base a quello del mutuo a tasso variabile.

Ecco perché si parla di mutuo “ibrido”: questa denominazione fa riferimento al “compromesso” tra la formula a tasso fisso e quella a tasso variabile.

Dunque, i benefici per il sottoscrittore di un mutuo a tasso variabile con Cap derivanti sono ascrivibili ai seguenti:

  • beneficiare del ribasso dei tassi di mercato;
  • tutelarsi dalle eccessive fluttuazioni al rialzo del tasso d’interesse con la presenza del tetto massimo;
  • conoscere sin dall’inizio l’importo massimo che può raggiungere la rata da versare.