Mutui

Detrazione mutuo in caso di immobile affittato: come funziona?

Come funziona la detrazione del mutuo in caso di immobile affittato? I mutui per acquistare la prima casa danno la possibilità ai proprietari di beneficiare della detrazione pari al 19% sugli interessi passivi versati nell’anno di imposta.

Cosa accade se l’immobile acquistato con il mutuo viene affittato a terzi? È sempre possibile beneficiare della detrazione del mutuo? Cosa cambia? Continua a leggere questa guida di Auxilia Finance e scopri come funziona la detrazione mutuo in caso di immobile affittato.

Detrazione mutuo prima casa: come funziona?

I contribuenti fiscali che hanno sottoscritto un contratto di mutuo per finanziare l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione della prima casa, ovvero l’immobile ad uso residenziale, hanno diritto alla detrazione fiscale degli interessi passivi pagati sul mutuo, oltre che delle spese e degli oneri accessori come: le spese di istruttoria e di perizia, le spese notarili, le commissioni versate per l’intermediazione bancaria, le imposte di registro, ipotecarie e catastali.

Mutuo acquisto prima casa: ammontare delle detrazioni fiscali

Ma a quanto ammonta la detrazione mutuo prima casa? La normativa vigente riconosce al contribuente/proprietario dell’immobile ad uso abitativo la possibilità di detrarre il 19% di quanto pagato per gli interessi passivi, fino ad un tetto massimo di 4.000 euro.

Ad esempio: se la spesa è pari a 4.000 la detrazione fiscale riconosciuta dalla normativa è di 760 euro (il 19% su 4.000). Se si sono pagati interessi per 10.000 euro la detrazione è sempre pari a 760 euro perché va calcolata sul limite massimo di quattromila euro.

Detrazione mutuo immobile uso abitativo: requisiti necessari

I contribuenti che possono accedere alla detrazione fiscale degli interessi passivi devono essere in possesso di determinati requisiti.

Primo tra tutti è necessario essere titolari del contratto di mutuo e proprietario dell’immobile. Nel caso in cui il contratto sia cointestato con il coniuge, anche quest’ultimo ha diritto alla detrazione fiscale.

Inoltre, è necessario che l’immobile sia stato adibito ad abitazione principale entro un anno dall’acquisto. Pertanto, non è possibile beneficiare della detrazione se l’immobile viene affittato e non costituisce la residenza principale dell’intestatario del mutuo,

Per informazioni maggiori o Preventivi personalizzati contatta un Consulente Auxilia Finance.