SOSPENDERE RATA DEL MUTUO
Mutui

È possibile sospendere la rata del mutuo?

Hai difficoltà economiche e non sai come adempiere alle spese ed alle rate del mutuo sottoscritto per acquistare la casa? Allora, la soluzione è quella di sospendere il pagamento della rata del mutuo. Ma, è davvero possibile? Scopriamo in questa guida quando è possibile interrompere il pagamento delle rate previste dal piano di ammortamento del mutuo.

Sospensione rata mutuo 2019: come funziona?

Anche per il corrente anno 2019 è possibile sospendere il pagamento puntuale delle rate del mutuo per un determinato periodo. Si tratta di una misura introdotta il 27 aprile 2013, anno in cui è stata avviata l’operatività del Fondo di solidarietà dei mutui per l’acquisto della prima casa.

Il Fondo consente ai mutuatari di richiedere la sospensione del pagamento dell’intera rata fino ad un massimo di 2 volte per 18 mesi. La richiesta deve essere presentata all’ente creditore che ha erogato il mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale.

Sospensione rata mutuo: quali sono i requisiti necessari?

Per richiedere la sospensione della rata del mutuo, è necessario che si verifichino nei 3 anni precedenti alla presentazione della richiesta di sospensione i seguenti eventi:

  • decesso del sottoscrittore
  • importo del mutuo entro i 250.000 euro.
  • perdita del posto di lavoro a tempo determinato o indeterminato o dei rapporti lavorativi di cui all’art. 409 del cpc
  • ISEE inferiore ai 30.000 euro
  • handicap grave o condizione di non autosufficienza.

Inoltre, l’immobile per il quale è stato acceso il mutuo non deve essere di lusso e non deve appartenere alle categorie catastali A1, A8 ed A9.

Sospensione rata mutuo: casi di esclusione

Quando non è possibile richiedere la sospensione della rata del mutuo? Non è possibile accedere all’interruzione del pagamento delle rate del mutuo nei seguenti casi:

  • l’immobile è stato oggetto di una procedura esecutiva;
  • il ritardo del pagamento è superiore a 90 giorni;
  • il mutuo beneficia di agevolazioni fiscali;
  • il professionista o il dipendente è in Cassa integrazione;
  • per lo stesso mutuo sono già state concesse una o più sospensioni per un periodo superiore ai 18 mesi;
  • l’istante ha una polizza assicurativa che copre una delle eventualità sopra citate.

Sospensione rata mutuo: come presentare la domanda?

La domanda per chiedere la sospensione della rata del mutuo va presentata alla banca con cui è stato sottoscritto il contratto, utilizzando il modulo reperibile presso la banca interessata o scaricabile direttamente dal sito del Ministero dell’Economia.

Sospensione rata mutuo: Documenti da allegare alla domanda

Alla domanda si devono allegare i seguenti documenti:

  • carta di identità in corso di validità
  • documento che dimostri che il rapporto di lavoro è terminato
  • certificazione Isee
  • certificato Asl che attesti l’handicap o lo stato di invalidità.

Dopo aver presentato la domanda, l’ente creditore trasmette la richiesta di sospensione alla Consap, la quale, a sua volta, autorizza la banca a sospendere le rate del mutuo.

Sospensione rate: su quali mutui è possibile presentare la domanda?

Su quali mutui è possibile presentare la domanda per sospendere le rate previste dal piano di ammortamento?

Ecco le tipologie di mutui che possono prevede l’interruzione del pagamento delle rate:

  • mutui a tasso fisso, variabile o misto;
  • mutui cartolarizzati;
  • mutuo surroga;
  • portabilità mutuo.

Per maggiori informazioni o per richiedere un Preventivo personalizzato, contatta un Consulente Auxilia Finance e scopri le nostre offerte.