Mutui

La scelta del mutuo: quando gli interessi sono alti, non va pagato

Sussiste davvero la possibilità di non pagare le rate del mutuo ed uscirne indenni? Sì, se gli interessi hanno superato la soglia dell’usura. Secondo l’inchiesta condotta dagli esperti di Laleggepertutti.it, alcune recenti sentenze hanno dato ragione al correntista, contro l’istituto bancario.

Il tasso di interesse usuraio

La vigente normativa sull’usura stabilisce che gli interessi sono considerabili usurai quando superano il 50% del tasso medio, determinato dal Ministero del Tesoro ogni trimestre, con apposito decreto. Per l’usura vanno considerati tutti i costi del finanziamento.

Quando gli interessi sul mutuo superano la soglia di usura, il contraente è tenuto a restituire alla banca il solo capitale versato. Come stabilito dal Tribunale di Viterbo, ciò può avvenire anche se la soglia dell’usura è superata dai soli interessi di mora, e non corrispettivi. La legge sull’usura non distingue, infatti, tra le diverse forme di interesse.

Il tasso usuraio cambia in base alla specifica operazione effettuata: non ne esiste uno universale, ma diversi, in base alle diverse modalità di concessione del finanziamento. Oltre ai possibili problemi relativo al tasso troppo alto, esistono delle specifiche situazioni nelle quali un contratto di mutuo e fideiussione può essere dichiarato nullo. Ad esempio, se manca la firma di uno dei due coniugi, nel caso di mutuo cointestato.

Ottenere una riduzione del debito con la banca

Per chi ha problemi e non riesce più a pagare il mutuo, o per tentare di ottenere una cospicua riduzione del debito, possiamo verificare eventuali comportamenti illeggittimi da parte dell’istituto erogante, ed agire per vie legali.

Esiste inoltre la famosa – e spesso poco sfruttata – legge salva suicidi, con la quale si cerca di ottenere un cospicuo taglio del debito utilizzando le vie legali. Bisognerà dimostrare davanti ad un Tribunale di non essersi indebitato per propria colpa, e di non avere sufficienti risorse economiche per poter saldare il proprio debito.

Una ulteriore possibilità è quelle di richiedere una perizia al fine di verificare se il finanziamento non è regolare in quanto viziato da anatocismo bancario. In questa casistica, gli interessi sono stati calcolati mediante applicazione del tasso non soltanto al capitale scaduto, ma anche agli interessi non corrisposti.