Mutui

L’innovazione digitale nel settore immobiliare

L’immobiliare cresce e si trasforma, sfruttando le più moderne tecnologie al fine di migliorare la propria produttività e ridurre i costi. Strumenti come Realisti.co fanno parte di quel sistema di innovazione digitale che stanno trasformando il settore, introducendo concetti come mobility, smart working, piattaforme cloud.

In una recente intervista Marco Locurcio, referente operativo per il progetto dell’Area Structuring di Sorgente Group, che lavora nel settore finanziario ed immobiliare, ha ribadito che il Gruppo “è attivo nello sviluppo e nell’implementazione di sistemi innovativi e di tecnologie all’avanguardia a supporto dell’edilizia, puntando ad una diminuzione dei costi di gestione congiuntamente ad una coordinazione di processi e risorse” e che si augura che, in un futuro ormai prossimo “la tecnologia intervenga su due aspetti chiave del settore: l’immobile attraverso la domotica e la trasparenza del mercato mediante opportuni database”. La tecnologia potrebbe offrire risorse migliori, in primis, per assicurare maggiore trasparenza: gli investitori istituzionali ed esteri, infatti, non sempre considerano il settore abbastanza limpido e non reputano sicuro l’investimento. Grazie all’analisi dei Big Data e a strumenti GIS (Geographic Information System) per l’analisi dei dati geografici, si potranno anticipare i trend del mercato e comprendere dove ed in che modo investire, riducendo i rischi.

Molto chiara anche la posizione di Ugo Pasquali di Prelios: “In merito al ruolo, sempre più predominante, che la tecnologia ha assunto nel real estate, i grandi operatori possono contare su standard consolidati e sicuri di integrazione con i sistemi informativi legacy di clienti, per agevolare l’outsourcing di servizi e sull’interconnessione b2b per gestire reti di professionisti che coprono l’intero territorio nazionale”. La tecnologia non sarà in grado solo di analizzare, simulare e prevedere il mercato, ma anche continuare il mutamento sulla gestione documentale che prevede la dematerializzazione.  E consentirà, inoltre,  di lavorare per diffondere lo smart working nel settore, grazie ai sistemi cloud di analisi dei dati e di connettività in rete. Scopri le ultime novità con Auxilia Finance.