mutuo a tasso fisso
Mutui

Mutui a tasso fisso: scegliamo le condizioni migliori

Brutte notizie sul mercato dei mutui per l’acquisto di una casa: arrivano i primi rincari per quelli a tasso fisso. Dopo anni di continui ribassi, i tassi d’interesse dei nuovi mutui iniziano a risalire ed è necessario, mai come oggi, prestare la massima attenzione nella scelta del mutuo.

Non è tutta colpa dello spread tra i BTp e i Bund, ma il vero responsabile di questo inatteso rialzo dei tassi è imputabile all’Irs.

Si tratta del tasso d’interesse interbancario al quale sono indicizzati i mutui a tasso fisso. Vediamo che cosa sta succedendo sul mercato dei mutui a tasso fisso.

Mutui a tasso fisso: scegliamo sempre le condizioni migliori

L’Eurirs potrebbe cagionare un incremento del tasso di interesse dei mutui per finanziare l’acquisto di una casa.

Da inizio 2018, l’Irs è salito da 0,89% all’1,05% sulla scadenza decennale, e le banche hanno iniziato ad adeguare al rialzo i tassi dei nuovi mutui, ma solo quelli a tasso fisso.

Per il momento niente timore per i mutui a tasso variabile che sono indicizzati all’Euribor, il quale resta sotto lo zero (-0.37).

Da un’attenta analisi, gli indici Irs si erano già trovati a questi livelli nel primo trimestre dell’anno 2018, ma al contrario di quel periodo in cui le banche non avevano “ritoccato” i tassi di interesse, oggi la maggior parte degli istituti di credito sta rivedendo al rialzo i mutui a tasso fisso.

Per chi ha già sottoscritto un mutuo a tasso fisso non ha nulla da temere dato che, per definizione, la rata rimane costante ed il tasso è bloccato.

Anche gli stessi i titolari di un mutuo a tasso variabile, non hanno nulla da temere: l’Euribor resta ai minimi storici.

Ad essere interessati dal “rialzo” dei tassi dei mutui saranno coloro che si stanno apprestando ad accendere un mutuo a tasso fisso nei prossimi mesi.

Ciò non riguarda solo l’Italia ma tutta l’Eurozona: dopo che la Federal Reserve americana ha aumentato i tassi ufficiali Usa, la Banca centrale europea sta per avviare la chiusura del Quantitative easing: è necessario, pertanto, prestare particolare attenzione nei tassi a medio-lungo termine dei mutui a tasso fisso. 

Il consiglio è quello di rivolgersi ad Auxilia Finance ed alla sua rete di consulenti per poter essere tutelato ed individuare le proposte più vantaggiose del mercato.