Mutui

Previsioni mutui 2018: cosa ci aspetta quest’anno?

Il nuovo anno è iniziato da pochi giorni, e già gli analisti si interrogano su cosa possiamo aspettarci dal mondo dei mutui nel corso del 2018. Conviene contrarre un nuovo mutuo quest’anno? Le condizioni saranno favorevoli? Ci saranno condizioni favorevoli per le surroghe?

Per tutti coloro che hanno già contratto un mutuo a tasso variabile, il 2018 non presenterà particolari problemi, considerata anche l’iniezione di liquidità dalla Banca centrale europea che proseguirà anche quest’anno. Gli aumenti legati al rialzo del tasso di interesse sembrano invece essere destinati a presentarsi a partire soltanto dalla seconda metà del 2019 o addirittura nel corso del 2020. Si prevede che soltanto tra due anni il tasso interbancario ritornerà a superare la quota zero, mentre si attesterà all’1% soltanto a partire dal 2023.

Che tipologia di mutuo converrà stipulare nel 2018? Questa sarà la domanda che si porranno oltre 250 mila richiedenti, unitamente a coloro che sfrutteranno la surroga alla ricerca di condizioni migliori per il prestito ipotecario già contratto. Per i nuovi mutui si prevede che l’Euribor manterrà un valore negativo, mentre i livelli Eurirs per i mutui a tasso fisso potrebbero registrare un rialzo.

Per il contraente, anche nel 2018 i parametri da valutare sono sempre gli stessi: innanzitutto è necessario confrontare il Taeg (tasso annuo effettivo globale) proposto dai diversi istituti bancari, così da indirizzarsi su quello più basso; successivamente bisognerà considerare il cosiddetto loan to value che rappresenta, in percentuale, il valore del mutuo rispetto a quello dell’immobile. Infine, andrà valutata la durata: l’Eurirs è più basso se la durata del mutuo è inferiore, quindi bisognerà optare per un mutuo che dura il meno possibile, ma con una “rata sostenibile” in base alla propria condizione economica.

Anche per il 2018, le principali problematiche saranno legate dalla crisi economica e dall’andamento del bilancio familiare. Una delle proiezioni più veritiere è probabilmente quello del rallentamento delle surroghe, e della conseguente diminuzione delle erogazioni.

Per la scelta del mutuo migliore, non dimenticarti di consultare l’area mutui casa di AuxiliaFinance