Proposta di acquisto vincolata al mutuo
Mutui

Proposta di acquisto vincolata al mutuo

L’apertura del mercato immobiliare condizionata dai tassi dei mutui ai minimi storici va oggi ad impattare contro l’attuale finanziabilità dei potenziali acquirenti. Si ricorre, pertanto alla cosiddetta proposta di acquisto vincolata al mutuo, che rappresenta è una semplice pratica del mercato immobiliare per far fronte ad alcune difficoltà che si potrebbero avere nella compravendita di un immobile.

Negli ultimi anni si è assistito ad un aumento sostenuto della richiesta di mutui, grazie ai tassi estremamente favorevoli applicati, ma purtroppo non è quasi più possibile ottenere il finanziamento al 100% per l’acquisto, dopo lo scandalo dei mutui subprime che ha trascinato il mondo nella crisi.

Oggi le banche concedono mutui per l’80% del valore immobiliare, e anche meno senza le sufficienti garanzie, e questo può creare un problema quando si deve versare una caparra per l’acquisto ma non si ha ancora la certezza di concessione del mutuo.

Il problema riveste anche il venditore, per la finanziabilità dell’acquirente. Quest’ultimo rischia di perdere la caparra, mentre il venditore rischia di ritardare la vendita dell’immobile.

Oggi, trovare un acquirente con la giusta liquidità disponibile è davvero difficile.

L’insicurezza generata da questa situazione può essere superata presentando una proposta con clausola sospensiva, o, in parole più semplici, una proposta condizionata alla concessione del mutuo.

Questa soluzione consente di non perdere la caparra nel caso non venga concesso il mutuo all’acquirente. Allo stesso tempo, il venditore può ottenere l’assegno per la caparra, anche se non può incassarlo prima del finanziamento della banca.

Il vantaggio per il venditore, è quello di vincolare l’acquirente ad un tempo prestabilito per la concessione del mutuo. Se entro una certa data, che è generalmente di un mese, all’acquirente non sarà erogato il finanziamento, il venditore sarà libero da qualsiasi vincolo. Egli dovrà restituire l’assegno ma potrà contrattare con altri acquirenti la vendita dell’immobile.

Naturalmente la proposta con clausola sospensiva dovrà riportare tutti i dettagli della compravendita, inclusi il prezzo e i termini di pagamento.

In ogni caso, è opportuno ottenere un colloquio in banca prima di firmare una proposta di acquisto vincolato. L’operazione può essere supportata da un consulente di Auxilia Finance che saprà proporvi la migliore soluzione per poter acquistare una nuova abitazione nella massima serenità.