compravendita-rent-to-buy
Auxilia Finance Blog

Rent to buy. Un nuovo modo per comprare casa

Se sono diversi anni che paghi mensilmente un affitto, allora forse avrai già fatto questo spietato giochetto: moltiplicare il tuo canone per il numero degli anni in cui l’hai versato.

Be’, se non l’hai ancora fatto, il risultato ti sorprenderà, e non certo in positivo. Probabilmente penserai: “Con tutti questi soldi avrei potuto comprarmi una casa”.

Concordiamo con te. Ecco perché vogliamo parlarti di una soluzione per far fruttare il tuo canone d’affitto: si chiama rent to buy.

Alla scoperta del contratto rent to buy

Se non sei molto pratico con l’inglese, ti sveliamo subito di cosa si tratta.
Rent to buy è un nuovo tipo di contratto, introdotto dal decreto Sblocca Italia e convertito in Legge 164/2014, in cui si fondono un contratto di locazione e uno preliminare di vendita dello stesso immobile.

Ti spieghiamo subito, con parole più semplici, come si sviluppa il tutto:

  • Tu e il tuo proprietario di casa sottoscrivete un contratto rent to buy.
  • Il proprietario ti consegna immediatamente l’immobile.
  • Tu ci entri e inizi a pagare l’affitto.
  • Dopo un certo periodo di tempo, non oltre i 10 anni, puoi decidere se acquistare la casa oppure no.
  • Se decidi di farlo, puoi detrarre dal prezzo di vendita una parte dell’affitto che hai corrisposto fino a quel momento.

Te lo spieghiamo ancora meglio con un esempio e qualche numero.
La casa che vuoi acquistare costa 100.000 euro. Una cifra che, ora come ora, purtroppo non possiedi. Invece di rinunciarci, stipuli con il proprietario dell’immobile un contratto rent to buy.

Entri immediatamente in casa, come se fosse già tua, e inizi a versare un affitto di 1.000 euro al mese. Una parte di questa cifra – diciamo 500 euro –, è destinata al godimento del bene, mentre la restante si trasforma in una specie di acconto da scalare dal prezzo di vendita dell’immobile.

Se dopo 5 anni decidi di acquistare la casa, non devi pagare 100.000, ma solo 70.000 (e noi possiamo aiutarti a finalizzare l’acquisto con un finanziamento), perché 30.000 li hai già versati con il canone d’affitto.

4 vantaggi del rent to buy

Ora che hai più chiaro di cosa si tratta, vediamo insieme che vantaggi può offrire, a te e al proprietario di casa, questo tipo di contratto:

  • Il proprietario ha la possibilità di trovare un maggior numero di potenziali acquirenti.
  • Tu puoi usufruire subito della casa, anche se non l’hai ancora pagata interamente, e decidere se comprarla o meno.
  • Hai la sicurezza che il prezzo di vendita dell’immobile, stabilito da contratto, non aumenterà nel tempo.
  • Il rent to buy è trascritto, per legge, nei registri immobiliari. Per questa ragione puoi acquistare l’immobile libero da eventuali ipoteche o pignoramenti che emergano dopo la trascrizione del contratto. E rimani tutelato anche in caso di fallimento del venditore.

Sono obbligato ad acquistare l’immobile con il rent to buy?

Sappiamo già cosa ti stai chiedendo: che fine fanno i soldi che ho versato mensilmente se decido di non acquistare la casa? Cambiare idea è lecito, ragion per cui se deciderai di non acquistare l’immobile, alla scadenza del contratto, ti verrà restituita la percentuale di canone che era destinata all’acquisto.

Quindi, sempre riprendendo il nostro esempio, riceverai, per ogni affitto versato, 500 euro, mentre i restanti 500 rimarranno al proprietario come canone per l’utilizzo dell’immobile.

Conveniente, no?

Ricorda che, se hai bisogno di un finanziamento per acquistare casa, noi di Auxilia Finance possiamo aiutarti.