team building
Auxilia Finance Blog

Team building per una squadra di lavoro più coesa

Babe Ruth, la leggenda del baseball americano, è stato il primo giocatore a battere più di 50 fuoricampo in una stagione. Rimase imbattuto per ben 34 anni. Uno dei meriti del suo successo fu il lavoro di squadra, come confermò lui stesso:

“Il modo in cui una squadra gioca nel suo complesso determina il suo successo: potrebbe essere la più grande squadra al mondo di stelle individuali, ma se non giocano insieme, la squadra avrà valore di un centesimo”.

Anche nelle realtà aziendali per ottenere un grande successo è necessario che il gruppo di lavoro sia unito. La coesione è un fattore magico, ma non nasce per magia: esistono strategie per generarla. E una di queste è il team building.

Di cosa si tratta? Te lo spieghiamo subito.

Cos’è il team building

Il team building nasce in America, in principio veniva utilizzato nelle scuole per facilitare la formazione dei bambini. Letteralmente significa “costruzione del gruppo”.

Oggi, quando si parla di team building, ci si riferisce a una serie di attività extralavorative svolte dai dipendenti di un’azienda, come, per esempio, corsi di cucina, giornate in barca a vela o escursioni nella natura.

L’obiettivo di queste attività è la creazione di una “squadra” di lavoro e, come conseguenza, l’aumento della produttività aziendale. Come ci si arriva? Continua a leggere e lo scoprirai.

Costruire un gruppo attraverso il team building

Immagina un viaggio in barca a vela. Il segreto di una buona navigazione è un equipaggio affiatato, con compiti ben ripartiti e con un’ottima comunicazione interna. Seguire la rotta e raggiungere la meta è un obiettivo condiviso da tutto il gruppo.

Quello che succede all’interno di un’azienda non è poi così distante da ciò che accade in mare: per conseguire un obiettivo è indispensabile che il team sia motivato, coeso e collaborativo. Insomma, che tutti i dipendenti abbiano lo sguardo rivolto al medesimo orizzonte e che insieme siano pronti ad affrontare qualsiasi tempesta.

Lo sappiamo, soprattutto nelle grandi realtà aziendali le cose vanno un po’ diversamente: i colleghi si conoscono a malapena, la collaborazione scarseggia, la fiducia pure e la comunicazione funziona a singhiozzi.

Le attività di team building servono a questo: a insegnare ai dipendenti a essere una squadra. E lo imparano in contesti piacevoli e stimolanti.

Stai pensando di organizzare attività di team building? Qui trovi qualche spunto.

Idee per le attività di team building

Le attività di team building sono potenzialmente infinite, possono essere formative, ludiche o entrambe le cose. Eccoti qualche idea:

  • caccia al tesoro, alimenta lo spirito di gruppo;
  • arrampicata, mette alla prova i limiti individuali;
  • campeggio, la più antica forma di team building;
  • escursioni e percorsi avventura a piedi o in bicicletta;
  • giochi di ruolo, per capire come reagisce ogni persona di fronte a una sfida;
  • orienteering, aumenta le capacità di ascolto e memoria;
  • “cena con delitto”, un divertente gioco di squadra;
  • attività di volontariato;
  • uscita in barca a vela;
  • drum circle, ovvero come trasformare un gruppo di colleghi in un’orchestra;
  • gare di cucina a squadre, che risolvono anche il problema di cosa mangiare nella pausa pranzo.

Il tuo team di lavoro diventerà un’orchestra, un equipaggio o una brigata di cucina? A voi la scelta… l’importante è diventare una squadra.

[textblock style=”2″]Auxilia Finance può aiutarti a far crescere la tua azienda.[/textblock]