Auxilia Finance NewsNews

Auxilia Finance ricerca 350 collaboratori, punta al raddoppio della rete e all’apertura di nuovi Auxilia Point

In controtendenza rispetto alla flessione della domanda di mutui che nel 2017 ha visto una contrazione del 10%, Auxilia Finance continua a crescere confermandosi tra i leader di mercato, con oltre 650 milioni di erogato di nel 2017, e punta ad allargare la rete commerciale con l’obiettivo di raddoppiare i collaboratori entro il 2020, passando sul territorio nazionale dagli attuali 350 a circa 700 consulenti.

È una accelerazione che avviene in contemporanea con la continua apertura di nuovi negozi sui territori. È di questa settimana l’apertura del primo Auxilia Finance Point nella regione Molise a Campobasso, che segue di poche settimane l’inaugurazione a Salerno e anticipa di poco l’espansione in Sicilia con una nuova apertura a Catania, prevista per il prossimo 19 luglio.

“Auxilia Finance sta attuando con puntualità l’espansione programmata nel piano industriale, che si basa su tre leve principali, la digitalizzazione dei servizi, la crescita della propria rete di professionisti del credito e una presenza sempre maggiore sui territori.” spiega Samuele Lupidii, amministratore delegato di Auxilia Finance.

“Gli Auxilia Point sono stati ideati per rispondere ad una esigenza reale, quella di sviluppare la sinergia tra il mondo creditizio e quello immobiliare, come anche per fornire la migliore consulenza ai nostri clienti mettendo loro a disposizione un luogo fisico dove scegliere con comodità il prodotto più rispondente alle loro esigenze. – ha proseguito Lupidii – I positivi riscontri dai territori indicano che la strada intrapresa è giusta, così nel medio-lungo periodo prevediamo l’apertura di Auxilia Point nelle grandi città italiane”.

Fondamentale nella strategia di sviluppo è anche la crescita della rete. Auxilia Finance, dunque, cerca 350 professionisti iscritti al registro dell’Organismo degli Agenti Mediatori (OAM), requisito indispensabile previsto dalla legge. Per loro è previsto un contratto da collaboratore autonomo con partita IVA. La ricerca, però, è rivolta anche a profili idonei seppur ancora non iscritti, ai quali verranno offerte attività di formazione per poter accedere alla professione.

“Professionalità, completa conoscenza del panorama del credito e totale adesione al nostro Codice Etico – conclude l’amministratore delegato Samuele Lupidii – sono elementi chiave nella scelta dei futuri collaboratori per garantire ai nostri clienti qualità ed eccellenza”.