CESSIONE

DEL QUINTO

Per creare il tuo progetto

La tua garanzia? Il reddito

E’ un prodotto specifico di finanziamento, che non prevede garanzie ulteriori , oltre al proprio reddito derivante da lavoro dipendente con busta paga , o dalla pensione , può essere concesso senza apertura di conto corrente, anche per estinguere altri finanziamenti e ti offre un rimborso adeguato fino al quinto del tuo stipendio o della tua pensione.

Offriamo un prodotto in esclusiva alle migliori condizioni dedicate per i dipendenti pubblici e pensionati.

Fissa un primo appuntamento on line con un nostro consulente per ottenere tutte le informazioni
I nostri Partners:

Abbiamo partners che ci offrono i loro finanziamenti per i clienti, ma la scelta passa per una consulenza professionale.

Cessione del quinto dello stipendio

Il prestito con cessione del quinto, concesso da istituti bancari e intermediari finanziari, prevede che la rata mensile di rimborso del finanziamento non possa essere maggiore di un quinto (cioè del 20%) dell’importo mensile dello stipendio percepito dal richiedente. Lo stipendio può essere erogato ad un dipendente di un Ente Pubblico, ma anche di aziende Private o cooperative.

Esempio uno stipendio di 1500 euro netti in busta paga, può prevedere al massimo una rata di 300 euro mese, che verrà trattenuta direttamente dal datore di lavoro La ragione della facilità di accesso alla cessione del quinto consiste proprio nel fatto che il prestito è garantito dal reddito mensile del contraente. Le rate di rimborso sono infatti trattenute direttamente sulla busta paga o sulla pensione dal datore di lavoro o dall’Inps.

Nell’importo delle rate di rimborso è, inoltre, compresa un’assicurazione, che garantisce la banca da eventuali rischi di perdita dell’impiego o di vita del contraente. La polizza rischio impiego prevede per la compagnia assicurativa il diritto di rivalsa nei confronti del cliente per gli importi oggetto di indennizzo (ramo assicurativo Credito).

Cessione del quinto della pensione

E’ un prestito compatibile anche con altri finanziamenti in corso, ma è la soluzione migliore per i pensionati , perchè permette di realizzare un  progetto personale, aiutare familiari
per esigenze loro sia personali che professionali, grazie ad un prestito molto vantaggioso a tasso fisso. Il rimborso delle rate avviene direttamente con la trattenuta sulla pensione,
le coperture assicurative obbligatorie per legge , sono a carico dell’istituto che eroga il finanziamento. 
A tutela del pensionato, e prima di versare la rata alla banca o ad altro finanziatore, l’Inps verifica che sussistano determinate condizioni. Come: la presenza dei requisiti richiesti per legge a una banca o a una finanziaria per effettuare questo tipo di operazione; che i tassi di interesse applicati siano sotto il ‘tasso-soglia’ anti usura, per gli enti accreditati, o pari ai tassi convenzionali fissati in base alla fascia di età e al prestito erogato dall’ente convenzionato.
Nel contratto devono inoltre essere specificate tutte le spese (istruttoria, estinzione anticipata, premio assicurativo per premorienza, commissioni, interessi).