Bellei: “Formazione e aggiornamento sono la nuova sfida per il mediatore creditizio”

Auxilia Finance, società leader nel settore della mediazione creditizia, ha dato vita, in collaborazione con l’università delle Camere di Commercio Universitas Mercatorum e Confassociazioni, al primo Master online di I livello mai realizzato in Italia dedicato alla mediazione creditizia.

Al termine dell’anno di studi, che prevede 1500 ore di formazione ed esami su diverse discipline, i corsisti potranno iscriversi direttamente all’Albo professionale gestito dall’Organismo degli Agenti Immobiliare nel rispetto della normativa che, dal 2012, regola l’accesso e la qualifica per la professione di consulente creditizio.

A colloquio con Gilda Gioia Bellei, responsabile di area di Auxilia Finance e project manager del Master online in mediazione creditizia

Come mai avete pensato ad intervenire nel settore della formazione?

Auxilia Finance ha sempre tenuto nella massima considerazione l’importanza della formazione e in questi 10 anni di attività abbiamo realizzato un sistema continuo di formazione al nostro interno. Ma con questo master abbiamo, per così dire, cambiato approccio e adottato una visione più ampia che si lega all’attuale stato del mercato. Oggi, infatti, il sistema bancario è profondamente cambiato così come si è arricchita e complicata l’offerta di mutui e prestiti ipotecari. Allo stesso tempo i clienti finali sono esposti a numerosi messaggi e informazioni in tema di mutui non sempre pienamente comprensibili o complete. Ecco allora che una figura in grado di far da consulente per il cliente e di dialogare alla pari con gli enti di erogazione assume un ruolo centrale per garantire rapidità di esecuzione di tutte le fasi che sovrintendono all’erogazione del prestito e una piena sostenibilità di ciascuna operazione. Se questo è vero per essere consulente occorre quindi essere aggiornati e in grado di conoscere le diverse discipline che regolano il mondo dei mutui.

In altri termini con il master puntate a formare nuovi professionisti o ad aggiornare quelli esistenti?

L’accesso al master online è aperto a tutti siamo e siamo certi di poter contribuire a creare nuova e stabile occupazione. Siamo, infatti, convinti che oggi ed ancor più in futuro questo mestiere abbia un suo preciso spazio nel mercato del lavoro, così il poter contribuire a rendere concrete queste potenzialità ci gratifica, oltre a consentirci di attingere ad un serbatoio di risorse altamente qualificate da introdurre in azienda. Allo stesso tempo siamo consapevoli che il Master – non a caso sviluppato con l’Universitas Mercatorum delle Camere di Commercio e con il supporto di Confassociazioni – sia un’occasione di crescita professionale anche per chi già lavora nel settore.
Certamente l’impostazione del corso – per la cui realizzazione voglio ringraziare in particolare il Professor Angelo Deiana dell’Ateneo Universitas Mercatorum che del Master è il direttore – è molto pratica e punta a sviluppare competenze concrete utili per poter lavorare fin da subito in questo settore o, se già si è impiegati presso un mediatore creditizio poter candidarsi a ruoli di maggior responsabilità.

In cosa consiste concretamente il Master?

La durata è annuale per un monte ore complessivo di 1.500 ore di lezioni frontali organizzate in 3 aree tematiche: il diritto, economia e finanza e comunicazione per un totale di 7 insegnamenti differenti al quale si aggiunge un project work finale.
Tutte queste materie saranno affrontate sia con un approccio accademico sia pratico e professionale, grazie al mix di docenti formato sia da professori dell’ateneo sia da professionisti del settore, provenienti da Auxilia Finance e dal mercato.
È importante da segnalare che al superamento degli esami i corsisti potranno accedere direttamente all’Albo dellOAM. Ovvero avranno la qualifica professionale per operare secondo la normativa vigente.

Quali sono i motivi per iscriversi al corso?

Oltra alla possibilità di accedere direttamente e senza ulteriori passaggi, se così possiamo dire, per la porta principale ad una professione con grandi potenzialità e con un valore sociale forte, visto che permette alle persone di realizzare una delle scelte più importanti della loro vita come l’acquisto di una casa, direi che sicuramente un buon motivo è l’esperienza formativa.

Il tipo di approccio all’insegnamento e il focus con cui sono stati sviluppati i molteplici argomenti sono molto professionali ed oltre a creare un fattivo rapporto fra allievo e docente si punta a creare un rapporto costruttivo fra colleghi.

Infine, credo che il nostro Master, non solo abbia un valore formativo e di preparazione nell’immediato, ma consenta alle persone che lo frequentano di adottare un approccio teso all’aggiornamento e all’arricchimento professionale, un plus destinato a valere ancor di più nell’imminente futuro.

Come si immagina la vostra professione fra 5 anni?

Sicuramente si assisterà ad una concentrazione delle aziende che operano nel settore del credito, a favore di quei soggetti più strutturati da un punto di vista organizzativo e tecnologico. Mi aspetto, inoltre, un deciso aumento degli occupati del settore. Il consulente creditizio, sempre più una figura in grado di orientare e trovare soluzioni personalizzate alle esigenze di credito di individui e piccole aziende, avrà un grande futuro se saprà tenersi aggiornato e seguire il tasso di innovazione tecnologica proprio di questi tempi.

Chi è Gilda Gioia Bellei: muove i primi passi nel settore del real estate lavorando per otto anni nel settore delle vendite immobiliari in Emilia Romagna. Entrata in Auxilia Finance nel 2012 ha ricoperto diversi incarichi. Da quattro anni è area manager per l’Emilia Romagna e la Toscana.

Rassegna Stampa relativa al primo Master in mediazione creditizia